Accoltellamento a Pescara, due arresti

Abruzzo
@ANSA
46cc93a3b50677b0c11a63e035b3e198

Entrambi piantonati in ospedale. Resta grave il più giovane

(ANSA) - PESCARA, 2 LUG - Arrestati dalla polizia i protagonisti della lite con accoltellamento avvenuta ieri in centro a Pescara. Si tratta di un 26enne del Mali, accusato di lesioni volontarie aggravate, e di un 46enne del posto, accusato di tentato omicidio. Il più giovane, rimasto ferito più gravemente, è ricoverato in prognosi riservata nell'ospedale del capoluogo adriatico; il secondo ha riportato lesioni giudicate guaribili in 40 giorni. Entrambi sono piantonati, a disposizione dell'autorità giudiziaria. La lite è scoppiata all'interno del parchetto di piazza Santa Caterina da Siena e si è conclusa in strada. I due hanno utilizzato un coltello e un coccio di bottiglia, trovati e sottoposti a sequestro dagli investigatori.
    A lanciare l'allarme sono stati alcuni testimoni, già ascoltati.
    Entrambi gli arrestati hanno precedenti di polizia. Poco chiari, al momento, i motivi all'origine della lite. Una delle ipotesi è che la lite sia stata generata da una compravendita finita male.
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24