Inno alla legalità, 'Fratello che vai'

Abruzzo
d95e1f22e51270a54d2c20874ec581f8

Progetto istituto Corropoli, manifesto contro criminalità

(ANSA) - CORROPOLI (TERAMO), 17 MAG - Un 'Inno alla legalità' per studenti e adulti, manifesto contro ogni forma di criminalità organizzata: è il singolare progetto didattico ideato e curato dalla professoressa Alessandra Angelucci, realizzato dalla scuola secondaria di primo grado di Corropoli, guidata dalla preside Manuela Divisi, che ha annunciato la pubblicazione su YouTube, del video della canzone "Fratello che vai". Il titolo è indicativo: un fratello che chiama un altro fratello a rinascere, a rifiorire dal fango di una umanità sempre più sporca e corrotta, camaleontica e tentacolare. Gli studenti hanno approfondito la conoscenza delle vite dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, simboli indiscussi della lotta alle mafie cui il testo della canzone si ispira. L'intento, come quello dei noti magistrati, è quello di mettere in luce tutti gli aspetti del vivere onesto, in una società ancora troppo segnata dall'illegalità: tratta delle persone, traffico illecito di armi, prostituzione, spaccio di droghe.
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24