Accoltellò coetaneo, arrestato 22enne

Abruzzo
02c999040069d4b0e4d988fb0d90c475

A Lanciano indagato anche ferito, tuttora in prognosi riservata

(ANSA) - LANCIANO (CHIETI), 8 FEB - E' stato identificato e arrestato un 22enne ritenuto responsabile dell'accoltellamento di un coetaneo, ricoverato in prognosi riservata, avvenuto all'alba del 5 febbraio a Lanciano, durante una rissa tra un gruppo di giovani all'uscita da un locale. Il provvedimento cautelare con arresto domiciliare, per il reato di lesioni gravi aggravate e porto abusivo di arma, è stato emesso dal gip Massimo Canosa, a conclusione di indagini effettuate dai carabinieri di Lanciano. Il pm Francesco Carusi ha indagato per rissa sia l'arrestato sia il ferito, più un terzo giovane; secondo i riscontri delle telecamere i tre stavano litigando.
    Durante questa fase, in base alla ricostruzione, l'arrestato, che ha alcuni precedenti, ha estratto un coltello colpendo al fianco sinistro il coetaneo e conficcandogli nell'addome la lama, che ha lesionato milza e colon. Il giovane ferito riferisce di essere intervenuto per sedare la rissa; l'arrestato dichiara di essere stato aggredito e di essersi difeso usando il coltello.
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24