Shoah, due pietre d'inciampo a Lanciano

Abruzzo
ed47e177e5231aa0bdacae848e5187de

Coniugi deportati ad Auschwitz, cerimonia con studenti e Comune

(ANSA) - Lanciano (Chieti), 14 GEN - Pietre d'inciampo per ricordare la deportazione ad Auschwitz della famiglia Grauer, arrestata a Lanciano nel 1943. L'opera è dell'artista tedesco Gunter Demnig su iniziativa del liceo scientifico "Galilei" di Lanciano che dopodomani, mercoledì 16 gennaio, celebra il giorno della memoria nell'ambito dei festeggiamenti per i 50 anni di anniversario. A Lanciano la posa dei blocchi in pietra ricoperti da una piastra di ottone posta sulla faccia superiore, avverrà alle ore 14 in Largo San Giovanni, considerata la porta di ingresso al ghetto. Nel 1943, Samuel Grauer con la moglie Rosa, il primogenito Marco, di 3 anni, e Tito, di appena un anno, furono arrestati a Lanciano. Cominciò il loro calvario con la detenzione a Chieti, L'Aquila, Firenze e Milano. Il 30 gennaio 1944 furono messi infine su un convoglio ferroviario dove 6 febbraio giunsero ad Auschwitz. Alle 14, in largo San Giovanni, ci sarà la messa in opera delle Pietre di inciampo dell'artista Gunter Demnig in ricordo della famiglia Grauer.
   

L'Aquila: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24