Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

A Cannes 2018 torna a sorpresa Lars Von Trier

Il regista Lars Von Trier (GettyImages)
3' di lettura

Il regista danese era stato allontanato dalla kermesse nel 2011 per alcune dichiarazioni su Hitler e Israele. Presenterà fuori concorso "The House that Jack Built"

Lars Von Trier torna a sorpresa al Festival del cinema di Cannes: il regista danese presenterà fuori concorso durante la rassegna la sua ultima fatica, "The House That Jack Built". La presenza di Von Trier in Costa Azzurra è destinata a far discutere: il cineasta era infatti stato definito "persona non gradita" a Cannes nel 2011,  dopo una serie di dichiarazioni in favore di Hitler e contro lo Stato di Israele. Annunciata anche la partecipazione di Terry Gilliam con "The Man Who Killed Don Quixote".

L'espulsione dal Festival

Pierre Lescure e il consiglio d'amministrazione del Festival di Cannes hanno 'perdonato' Lars von Trier, Palma d'oro nel 2000 con "Dancer in the Dark".  Il regista danese tornerà quindi in Costa Azzurra a sette anni dall’ultima partecipazione con "Melancholia". Più che per i suoi meriti artistici, in quell’occasione il cineasta fece parlare di sé per una serie di controverse dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa: "Io capisco Hitler credo che abbia fatto alcune cose sbagliate. Me lo immagino, seduto nel suo bunker" dichiarò il regista ai giornalisti, rincarando poco dopo la dose: "non sono contro gli ebrei, ma in realtà non troppo perché Israele è un problema". Dopo averlo obbligato alle scuse ufficiali, la direzione di Cannes dichiarò il regista "persona non gradita", espellendolo con effetto immediato. A rendere ancor più controversa la partecipazione di Von Trier alla prossima edizione del Festival, ci sono le accuse di molestie a lui mosse dalla cantante islandese Bjork, sempre negate.

Il nuovo film

Alla prossima edizione del Festival di Cannes, in scena dall’8 al 19 maggio, Lars Von Trier presenterà fuori concorso "The House That Jack Built". Nato come progetto di una miniserie, il film si annuncia come il più brutale della carriera del regista danese. Ambientato nell'arco di 12 anni, racconta le vicende di un serial killer, Jack (Matt Dillon), ispirato probabilmente a Jack lo Squartatore. Le sue vittime sono cinque e tutte donne: oltre ad Uma Thurman, ci sono nel cast Siobhan Fallon Hogan, Sofie Gråbol, Riley Keough e Bruno Ganz. Lo stesso Von Trier ha precisato che Jack non si concentrerà solo ed esclusivamente sulle figure femminili. L’altro nome annunciato è quello di Terry Gilliam, che presenterà il travagliato "The Man Who Killed Don Quixote", che sarà il film di chiusura del festival.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"