Amy Winehouse a 17 anni canta "My own way", spunta una demo

A 7 anni dalla morte spunta una demo dimenticata di Amy Winehouse che esegue il brano "My Own Way" (Getty Images)
2' di lettura

Il brano è stato registrato dalla cantante morta nel 2011 quando non era ancora maggiorenne. A condividerlo, è stato il musicista inglese Gil Cang, che ha scritto il testo insieme a James McMillian e Maryanne Morgan

E' stata resa nota al pubblico una demo di una giovanissima Amy Winehouse. La cantante, morta nel 2011 a 27 anni, aveva cantato "My Own Way" a soli 17 anni, imprimendo nelle note della canzone il suo caratteristico timbro. A diffonderla oggi è il musicista inglese Gil Cang, co-autore della canzone assieme a James McMillian e Maryanne Morgan.

Il ricordo di Cang

Winehouse incise la sua versione di "My Own Way" nel 2001, quando ancora cercava di attirare l'attenzione delle etichette discografiche. "Abbiamo scritto diverse canzoni pop, fatto un sacco di promozione con diversi artisti - racconta Cang al Camden New Journal, ricordando che - era un momento particolare nel pop, c'erano un sacco di terribili girl band e boy band, e dovevamo far qualcosa per loro". Ricordando l'esperienza con Winehouse, Cang racconta: "Amy venne a trovarci, aprì la bocca e ci lasciò senza parole. Fummo inchiodati dal suo talento, ci lasciò letteralmente a bocca aperta".

La decisione dell'ex produttore di Winehouse

Nel 2015 David Joseph, che è stato il produttore di Winehouse alla Universal Music, raccontò al Guardian che c'erano molti demo incisi dalla star inglese che erano stati distrutti per evitare ogni possibilità di uscite di inediti postume. "Si è trattato di una scelta morale". Cang ha difeso la sua scelta di condividere il pezzo dicendo: "Ci pensavo da tempo. L'ho ritrovato la scorsa settimana e ho pensato: lo rendo noto perchè la gente possa ascoltarlo".

Leggi tutto
Prossimo articolo