Oscar 2018, ironia e entusiasmo sul web dopo le nomination

Foto: Getty
2' di lettura

Meryl Streep, che raggiunge la 21esima candidatura in carriera, è la protagonista assoluta anche di gif e video condivisi sui social network. Non mancano però riferimenti alla pellicola italiana candidata come miglior film, "Call me by your name" di Luca Guadagnino

Saranno protagonisti sul red carpet il 4 marzo, ma già a pochi minuti dall’ufficializzazione delle nomination, attori, registi e stelle di Hollywood erano star dei social network. Su Twitter l’hashtag dedicato #OscarNoms è subito balzato in testa tra i top trends e non potevano mancare gif e video con le reazioni dei fan.

Protagonista in tutto e per tutto: Meryl Streep

La scena social è già tutta per Meryl Streep. L’attrice ha ricevuto la sua 21ma candidatura agli Oscar e le reazioni su Twitter sono quasi tutte per lei. Un'habitué delle statuette, tant’è che c’è chi ha ipotizzato la sua reazione alla notizia dell’ennesima nomination: "Come mi immagino Meryl Streep quando saprà della sua milionesima candidatura #OscarNoms", scrive un utente. 

Per alcuni l’attrice statunitense in gara come miglior attrice protagonista nel suo "The Post" è semplicemente "La regina indiscussa".
Per altri invece Meryl Streep potrebbe anche "Recitare nel ruolo di Batman ed essere la scelta giusta perché lei è la perfezione".

Tra i più chiacchierati c'è Luca Guadagnino

Non soltanto Meryl Streep, tra i più discussi sui social c’è anche Luca Guadagnino, regista italiano di "Call me by your name". Il film ha ricevuto ben quattro nomination e c’è già chi evoca ricordi gloriosi del tricolore sportivo sperando che anche a Hollywood il successo parli italiano. 

Protagonista del film di Guadagnino è l’attore newyorkese Timothée Chalamet. Per lui è arrivata una nomination da record visto che si tratta del più giovane candidato di sempre alla statuetta di miglior attore. Il web vuole che faccia un passo in più: Timothée è il più giovane attore ad essere candidato ad un oscar. "BENISSIMO DIAMOGLI QUESTA STATUETTA E FACCIAMOLO DIVENTARE IL PIÙ GIOVANE ATTORE AD AVER VINTO UN OSCAR", scrivono. 
Ma mentre c’è chi discute su chi dovrà vincere la statuetta più ambita nelle varie categorie, altri ricordano con nostalgia il passato e quelle premiazioni ormai datate ma che hanno fatto la storia della cerimonia glamour per eccellenza. In questo caso, quella del 1976 con Jack Nicholson a ricevere il premio. 
Su Twitter è aperto il dibattito sulle nomination, ma sempre sullo stesso social, Tech Inside mostra come viene costruita la statuetta che finirà nelle mani delle star. Chissà se una di queste andrà proprio a Meryl Streep o al film dell'italiano Luca Guadagnino.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"