Toti: 'Sarà un anno ricco di aspettative, servono speranza e coraggio

Liguria
04cf4ae398b2690cb603c881aee37eeb

Capodanno: grazie a chi lavora per vincere il covid

(ANSA) - GENOVA, 31 DIC - "Mancano poche ore alla fine del 2021. Un anno fatto di tante luci e tante ombre ma il primo pensiero va a chi sta lavorando in queste ore e a chi ha lavorato in queste feste cercando di arginare la pandemia. Sono serate di festa diverse da quelle dell'anno scorso, quando eravamo blindati nelle nostre case senza poter ricevere un abbraccio. Questa sera festeggeremo all'insegna di un percorso iniziato alla fine dello scorso anno quando il vaccino ha portato a proteggere milioni di persone dal covid. Oggi abbiamo un terzo di ospedalizzati rispetto a dicembre del 2020 grazie al vaccino e a chi ha creduto nella scienza". Lo afferma il governatore Giovanni Toti salutando il 2021.
    "Ci aspetta un anno ancora complesso - commenta Toti - Sarà un anno ricco di aspettative per la Liguria, con nuovi posti di lavoro per i ragazzi. Il 2022 sarà anche l'anno del Pnrr che non è solo infrastrutture e fondi, è un investimento sulla competitività e sull'efficienza della prossima generazione. Un piano per cui nessuno dovrà rimanere indietro".
    Il 2021 ha visto la Liguria protagonista anche nella riqualificazione urbana con la demolizione delle dighe di Begato e "soprattutto è in prima fila per la realizzazione delle grandi opere: dal Terzo Valico allo Scolmatore del Bisagno, dal Waterfront di Levante al progetto per la realizzazione della nuova Diga Foranea. Fino ad arrivare agli Erzelli: dal Governo è arrivato il via libera al finanziamento di 30 milioni all'anno, dal 2022 al 2026, per il trasferimento del Polo di Ingegneria di Genova. E' sempre più vicino l'obiettivo di realizzare il primo Irccs (istituto di ricerca e cura) del Paese a carattere tecnologico proprio sulla collina del ponente genovese, con l'Ospedale del Ponente e la messa a sistema di tante eccellenze".
    Chiudendo l'analisi del 2021 Toti ricorda che la Liguria per il 12/0 anno consecutivo è regina delle bandiere blu con 32 riconoscimenti, e ha puntato sul turismo e "lo farà ancora con il nuovo porto di Rapallo e con la riapertura della via dell'Amore". Sono state 2.389.705 le presenze di turisti a luglio, 3 milioni ad agosto, meglio del 2019, l'ultima stagione prima della pandemia mentre 81 milioni di spettatori in due settimane hanno visto in Tv la campagna di promozione televisiva estiva per la valorizzazione del territorio. Questo è stato possibile anche alla ripartenza in presenza del Salone Nautico di Genova. Sono tornati in presenza anche gli studenti al Salone Orientamenti, con oltre 230 mila partecipanti, il 45% in più del 2020.
    "Intorno a noi - ha concluso il presidente Toti - la realtà sta cambiando con una rapidità che questa regione non sperimentava da decenni. Sarà una stagione di grande opportunità per tutti, ma questa opportunità ci richiama alla responsabilità verso i propri doveri e quelli collettivi. Vuol dire sentirsi parte di una comunità, lavorare per l'eguaglianza delle opportunità. Il 2022 sarà l'anno del coraggio e della speranza, dobbiamo crederci tutti assieme". (ANSA).
   

Genova: I più letti