Caso rsa S.Marta sotto lente procura

Liguria
daddca1d08188ce86539cf315ae99ff3

Affidato a gruppo magistrati titolari inchiesta pandemia colposa

(ANSA) - GENOVA, 02 GIU - La vicenda della rsa Santa Marta, a Genova Quarto, dove si sono registrati 29 casi di positività al Covid-19, tra pazienti e personale, facendo diventare ieri la Liguria la regione col maggior numero di contagi, potrebbe finire sotto la lente della procura. Nelle prossime ore, infatti, il gruppo Salute e lavoro che si occupa dell'inchiesta per pandemia colposa nell'ambito della quale sono indagati sei direttori sanitari di altrettante strutture, valuterà se vi siano stati errori nella gestione e se il contagio poteva essere evitato. Secondo quanto aveva riportato il presidente della Regione Giovanni Toti, nell'aggiornamento sulla situazione della pandemia in Liguria, una paziente era stata ricoverata 15 giorni fa al San Martino per una frattura alla tibia e al perone. Era stata sottoposta a doppio tampone risultando negativa e era tornata nella rsa. Dopo alcuni giorni era stata ricoverata di nuovo al San Martino per i sintomi del Covid. Nei giorni successivi erano stati accertati altri casi di positività.
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24