Regionali: M5s, in Liguria trattativa per alleanza

Liguria
@ANSA
7ceaaa9e57fe91bafd9ffc86c660fa0c

Lo ha deciso l'esito della votazione su Rousseau

Il M5S aprirà una trattativa con il Partito Democratico e altre forze civiche e politiche per le elezioni regionali in Liguria. Lo ha sancito l'esito della votazione online degli iscritti sulla piattaforma Rousseau pubblicato sul 'Blog delle Stelle'. Sono state espresse complessivamente 1.664 preferenze da parte degli aventi diritto al voto. I voti favorevoli alla trattativa sono stati 960 (57.7%), i contrari 704 (42.3%).

Per la prima volta M5S e Pd in Liguria proveranno a stringere un'alleanza pre elettorale nella corsa per le regionali con un candidato presidente 'civico'. E' la svolta sancita dal voto della maggioranza degli iscritti al M5S in Liguria sulla piattaforma Rousseau. Gli iscritti hanno potuto esprimere la loro opinione sulla proposta fatta dal capo politico reggente Vito Crimi di "aprire una trattativa con il Partito Democratico e con altre forze civiche e politiche, per le prossime elezioni regionali". Tra le condizioni imprescindibili poste da Crimi al Partito Democratico: un piano straordinario emergenziale per il contrasto al dissesto idrogeologico, un piano di riordino delle normative urbanistiche per la riduzione del consumo di suolo (Obiettivo Cemento Zero), iniziative di contrasto ai cambiamenti climatici e riduzione delle fonti fossili, il rilancio della sanità pubblica e uno stop alla privatizzazione degli ospedali. Ma anche l'impegno a promuovere presso il Governo nazionale ogni iniziativa volta a revocare le concessioni autostradali ad Autostrade per l'Italia, la realizzazione del progetto esecutivo della Gronda secondo gli esiti dell'analisi costi/benefici effettuata dal Ministero Infrastrutture e Trasporti nel 2019, sentiti gli enti locali.

"Il percorso di confronto che avvieremo, come già ho avuto modo di chiarire, avrà come precondizione quella di mettere al centro i temi, i progetti, le azioni concrete, le cose da fare e alcuni punti imprescindibili che abbiamo già indicato", ha dichiarato Crimi dopo l'esito della votazione online. "A partire da domani, quindi, ci faremo promotori di un confronto aperto a tutte le realtà intenzionate a realizzare un vero cambiamento in Liguria", spiega Crimi.

"In Liguria il M5S ha scelto di percorrere la strada delle alleanze dimostrando che il Movimento non solo è vivo ma chiede rinnovamento ed è pronto a uscire dall'autoisolamento degli ultimi tempi". Lo scrive il deputato ligure Sergio Battelli che aggiunge: "questa è una grande occasione e che la Liguria può diventare, ancora una volta, un laboratorio di idee. Coltivare il proprio orticello con la scusa di salvaguardare la 'purezza' delle proprie idee non bastava più, ora è necessario lo sforzo di tutti per costruire un progetto in grado di sconfiggere la destra".

"L'esito positivo della consultazione sulla piattaforma Rousseau, relativa all'apertura di un confronto con il Pd e con altre forze civiche e politiche per le prossime elezioni regionali in Liguria, è un segnale importante che accogliamo con soddisfazione. Un risultato che costituisce un importante passo in avanti in vista del prossimo appuntamento elettorale, che rafforza la coesione delle forze di governo andando nella direzione da noi auspicata e che può produrre una coalizione competitiva". Così la responsabile enti locali della segreteria nazionale Pd Caterina Bini.

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24