Danni da intervento chirurgico, otto medici indagati

Liguria
genova

Tagliata parte di intestino 'sano'. Pm incarica anatomopatologi

 Otto medici dell'ospedale San Martino di Genova sono indagati per lesioni colpose perché avrebbero causato a un giovane di 21 anni una sindrome di malassorbimento per intestino corto. Secondo quanto ricostruito dal pubblico ministero Francesca Rombolà, l'uomo era finito in ospedale nel 2017 per una occlusione intestinale e versamento peritoneale e era stato sottoposto a un intervento di laparotomia d'urgenza e dimesso dopo alcuni giorni. Il giorno dopo le dimissioni, però, il paziente è tornato in ospedale con fortissimi dolori addominali e è stato nuovamente operato d'urgenza con la rimozione di circa due metri di intestino di cui però 65 centimetri erano 'sani'. Il pubblico ministero ha conferito l'incarico a due medici legali mentre gli otto medici (tra chirurghi e specializzandi, difesi dagli avvocati Antonio Rubino, Silvia Morini e Carlo Lo Castro) hanno nominato i propri consulenti.
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24