Muore dopo biopsia, esposto in procura

Liguria
@ANSA
e82ca4807711a72e614318a3aa1b8bc2

La denuncia, perforato polmone. Disposta autopsia

I familiari di Vincenzo Bobbone, 58 anni, muratore imperiese morto il 31 dicembre all'ospedale savonese di Pietra Ligure (Savona) per le complicanze nate durante un accertamento diagnostico eseguito all'ospedale d'Imperia, hanno presentato in procura a Savona. I familiari hanno presentato denuncia ai carabinieri per accertare se il decesso possa essere attribuibile alla perforazione di un polmone avvenuta per errore durante l'esame. Secondo quanto scritto nell'esposto, la lesione al polmone si sarebbe verificata nel corso della biopsia tanto che il paziente è stato trasferito d'urgenza al più specializzato ospedale savonese. Il pm di turno, Massimiliano Bolla, ha disposto l'autopsia per accertare le reali cause del decesso. Alisa, l'agenzia ligure di sanità, informa che "a seguito di quanto accaduto sono in corso le previste procedure di verifica, che al momento non evidenziano criticità procedurali".
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24