Ordinanza anti prostituzione a Sarzana

Liguria
genova

Dopo le segnalazioni dei cittadini

 Schiamazzi notturni, sporcizia a terra, marciapiedi e strade occupate, aggressioni verbali e fisiche alle prostitute: le segnalazioni dei cittadini di Sarzana hanno stimolato una ordinanza 'anti prostituzione'.
    L'atto, firmato dalla sindaca Cristina Ponzanelli, è stato redatto con la Prefettura e sarà in vigore sino a fine anno: stabilisce che nelle strade del territorio dove da anni è marcato questo fenomeno, come via Cisa e viale XXV Aprile, per "prevenire e eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana" è vietato "a chiunque di porre in essere comportamenti diretti in modo non equivoco a offrire prestazioni sessuali a pagamento". Vietato anche "richiedere informazioni a soggetti che pongano in essere tali comportamenti". L'obiettivo è colpire sia chi svolge "l'attività di meretricio sia i potenziali clienti", per i quali sono previste sanzioni fino a 168 euro. "Contrastare questi fenomeni è doveroso", dice l'assessore alla sicurezza Stefano Torri (Lega).
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24