Fascista a ex An, Cofferati si scusa

Liguria
@ANSA
b87c4c529f864708fea6db04013d2a3c

Donati 4 mila euro a centro riabilitazione. Rimessa querela

(ANSA) - imperia, 1 LUG - Si è concluso con una lettera di scuse e una donazione di 4 mila euro al Centro Di Riabilitazione Polivalente E Casa Di Riposo San Giuseppe di Imperia, il caso che ha visto l'ex segretario nazionale della Cgil, l'europarlamentare Sergio Cofferati, 71 anni, citato a giudizio dal tribunale di Imperia con l'accusa di diffamazione per aver dato del 'fascista' al già deputato e consigliere regionale imperiese di An (poi, Ncd) Eugenio Minasso, 59 anni, e del 'fucilatore di partigiani' al padre di lui, Quirino, mancato il 18 giugno del 2014. I fatti risalgono al 19 gennaio del 2015, durante il collegamento da Genova per una trasmissione televisiva. Cofferati ha inviato una lettera a Minasso e effettuato una donazione al centro riabilitativo imperiese come atto di scuse: gesti che hanno convinto Eugenio Minasso e la sorella Anna Maria (che aveva denunciato la diffamazione alla memoria del padre), entrambi difesi dall'avvocato Alessandro Mager, a rimettere la querela.
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24