Piace Butterfly di Amato a Carlo Felice

Liguria
@ANSA
ffa692234044e9cc159ae3a2bb015c49

Maria Teresa Leva è Cio-cio-sun, scene di Ezio Frigerio

Applausi calorosi al Carlo Felice per l'ultimo titolo della stagione, "Madama Butterfly". Opera di grande richiamo popolare. Puccini ha mantenuto l'appeal e lo spettacolo è gradevole e ben costruito. Sul podio il direttore artistico del Teatro Giuseppe Acquaviva con una interpretazione attenta, equilibrata, con appropriati slanci lirici. Maria Teresa Leva ha vestito con successo i difficoltosi panni di Cio-cio-san. Il tenore Stefan Pop ha voce da vendere e lo ha dimostrato offrendo un Pinkerton autoritario e capace di qualche raffinatezza. L'allestimento del Teatro di Astana ha un impianto scenico elegante e sontuoso disegnato da uno dei maggiori artisti del nostro tempo, Ezio Frigerio. La regia di Lorenzo Amato ha immaginato una "Madama Butterfly" tradizionale ma con elementi di interessante approfondimento, in relazione ad esempio alla figura della protagonista, l'unica donna pucciniana (con Turandot) che muta profondamente: poco più che bambina all'inizio, donna matura e responsabile alla fine.
   

Genova: I più letti