Picchia e deruba ex datrice lavoro

Liguria
@ANSA
29f001a66bd75732c2515c1904615bab

Ai domiciliari con braccialetto elettronico

(ANSA) - GENOVA, 13 MAG - Una donna di 53 anni, originaria della Campania ma da tempo domiciliata nello spezzino, di professione colf, è stata sottoposta agli arresti domiciliari con imposizione del braccialetto elettronico perché, qualche giorno fa, ha picchiato e derubato la sua ex datrice di lavoro.
    E' successo a Ceparana, nello spezzino.
    Alla base dell'aggressione, un contenzioso con la donna per la quale aveva lavorato come collaboratrice domestica. La colf l'ha aspettata in casa e, quando la donna è rientrata, l'ha aggredita e picchiata causandole gravi lesioni alle braccia e alla testa. Dopodiché ha portato via da casa denaro e preziosi per circa 6 mila euro e si è data alla fuga. La donna, che ha anche minacciato la vittima per cercare di farle ritirare la denuncia, è stata identificata dai Carabinieri e denunciata al termine di una breve indagine. Ora è arrivato il provvedimento dell'Autorità Giudiziaria, che l'ha sottoposta agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico.
   

Genova: I più letti