Lella Costa, potere delle donne e utopia

Liguria
@ANSA
af1a4be5acffbfa39c200db7c8ce5bf3

Omaggio a Franca Rame in dialoghi al Ducale Genova

(ANSA) - GENOVA, 25 MAR - Si potrebbe dire che l'utopia è femmina? Che la faccenda, diremmo secolare, del 'potere alle donne' sia utopistico quasi quanto la vecchia storia della parità tra i sessi ridotta ormai a bandierina programmatica da saldi stagionali? Solo in certa grande letteratura - quella greca, per esempio, le donne hanno possenti ruoli rivoluzionari.
    E che questa grande letteratura sia letteratura comica, la dice lunga. A parlarne, in un eccezionale prodromo alla rassegna La Storia in piazza (a Palazzo Ducale, Genova, dal 4 al 7 aprile, quest'anno dedicata all'Utopia) è Lella Costa, artista da sempre impegnata sul versante delle battaglie al femminile.
    'Il potere alle donne e le antiche utopie' (27 marzo, ore 21, Sala del Maggior consiglio) inizia con un omaggio a Franca Rame con il video in cui, nello spazio di tre minuti, l'artista ricorda la storia di Lisistrata, l'eroina di Aristofane che convinse le donne di Grecia a allearsi contro gli uomini effettuando uno sciopero del sesso per fare cessare la guerra.
   

Genova: I più letti