Cadde da bus, muore dopo coma,3 indagati

Liguria
@ANSA
8739d48784c2e6fab55b16b313b5d036

Indagate tre persone per omicidio stradale colposo

(ANSA) - GENOVA, 22 FEB - È morta dopo un anno e mezzo di coma Marisa Loschi, la donna di 58 anni caduta da una corriera in viaggio in via Crispi a Sori. La donna era finita in coma da quel giorno, il 26 giugno 2017, ed è morta il 15 febbraio all'ospedale San Martino. Il sostituto procuratore Federico Manotti, che ha coordinato le indagini, ha indagato tre persone per omicidio stradale colposo. Si tratta di Roberto Rolandelli, responsabile di esercizio Atp e responsabile sicurezza, Roberto Travi, responsabile della manutenzione Atp dell'officina di Rapallo e Stefano Cuciti, autista del mezzo.
    Secondo quanto emerso dall'inchiesta, la porta aveva un difetto di manutenzione. La donna, infatti, era salita a bordo quando dopo una curva aveva perso l'equilibrio ed era finita sulla porta che si era aperta all'improvviso scaraventandola a terra. Il pm sta valutando anche di contestare eventuali profili di responsabilità in materia di norme sulla sicurezza sul lavoro.
   

Genova: I più letti