Ponte Genova: Amiu assume 30 persone

Liguria
6bf6d6c723627c55eff79ba93c7568fa

Con decreto sblocco assunzioni dopo il crollo del Morandi

(ANSA) - GENOVA, 28 DIC - Amiu assume 30 persone, a due settimane dalla firma del decreto da parte del commissario all'emergenza Toti che consente a amministrazioni e società controllate da Comune e Regione di assumere per le necessità conseguenti al crollo del Morandi. Gli assunti, 5 donne e 25 uomini, entrano in organico con lo stanziamento economico previsto dal decreto e saranno operativi subito in Valpolcevera e nelle zone coinvolte più direttamente dal crollo. Erano tutti disoccupati e facevano parte di una graduatoria aziendale.
    "Grazie al Decreto - dice l'assessore all'Ambiente Matteo Campora - assicureremo un servizio migliore soprattutto nelle zone colpite dal crollo". Il crollo del viadotto, costato la vita a due dipendenti Amiu, ha avuto ripercussioni sui servizi aziendali, rendendo complicata la gestione e il trasporto dei materiali. Basti ricordare la perdita dell'isola ecologica che raccoglieva il 15% di rifiuti ingombranti e dell'area di stoccaggio e lavorazione del legno, situata sotto la parte del ponte crollata.
   

Genova: I più letti