Terrorismo: 5 anni 10 mesi a jihadista

Liguria
@ANSA
377843bcf95859ffc4152a9575f28c61

Il marocchino viveva a Genova, era stato fermato ad agosto

 E' stato condannato a cinque anni e 10 mesi Nabil Benamir, il marocchino arrestato a dicembre 2017 con l'accusa di terrorismo, dopo la scoperta che era pronto a immolarsi. Il giudice lo ha condannato anche a risarcire lo Stato con 50 mila euro. Il pm Federico Manotti, che ha coordinato le indagini della Digos, aveva chiesto la condanna a 8 anni e otto mesi. L'uomo è detenuto nel carcere di massima sicurezza di Sassari dove, secondo gli investigatori, sta continuando nella sua linea di adesione alla jihad. Il marocchino, che viveva a Genova in una casa popolare occupata abusivamente, era stato fermato ad agosto per maltrattamenti nei confronti della compagna. Il suo nome era inserito nella black list dei foreign fighters, ed era segnalato come importante esponente dell'Isis. La Digos di Genova aveva trovato nelle memorie del telefono le istruzioni per costruire ordigni con vecchi cellulari e per fare stragi con tir e auto rubate.
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.