Omicidio Pietra Ligure, per imputato 'Janira era stupenda'

Liguria
@ANSA
d015b46c9a200f67abe71bb456d4be24

Parla Alamia, il giovane accusato di aver ucciso con 50 coltellate la fidanzata

Nel processo per l'omicidio, il 7 aprile del 2017, della 21enne Janira D'Amato è il giorno della prima deposizione di Alessio Alamia, il 21enne accusato di aver ucciso con cinquanta coltellate la fidanzata: "Era una ragazza stupenda, aveva la testa sulle spalle. Era bravissima e solare", ha dichiarato il giovane durante la deposizione in corte d'assise.
    "Non è vero che avevo fatto terra bruciata intorno a Janira", ha detto il 21enne di Pietra Ligure (Savona) imputato per omicidio volontario premeditato. "Non è vero che l'ho allontanata dal gruppo di amici, ma si è diviso poi per ragioni di lavoro e perché tutti hanno preso strade diverse", ha aggiunto l'imputato che ha anche precisato che era "normalmente geloso".
    Nella lunga deposizione, tutt'ora in corso, Alamia sta ricostruendo i rapporti con Janira e i giorni precedenti all'omicidio.
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.