Velisti dispersi, per anonimo sono morti speronati da cargo

Liguria
@ANSA
bd7beb7f23c98b0898129467f305dbc6

Moglie Aldo Revello, procura Roma ha aperto inchiesta

 La procura di Roma ha aperto un fascicolo sul caso di Aldo Revello e Antonio Voinea, due velisti spezzini dispersi il 2 maggio scorso al largo del Portogallo grazie a alcune informazioni inviate alla moglie di Revello relative al presunto speronamento della barca a vela a opera di un cargo. E' stata la stessa Rosa Cilano Revello a renderlo noto. Il primo contatto con la fonte anonima è avvenuto un mese fa via Facebook con un post in cui si affermava che "Aldo e Antonio sono morti, il Bright è stato speronato da una nave cargo". Il contatto ha scritto in inglese e ha fornito molti dettagli. "Un mese fa questo contatto - ha spiegato Rosa Cilano -. Abbiamo pensato a un mitomane o a un tentativo di chiedere soldi. Non è andata così. Da un mese questa fonte mi scrive e ci ha fornito dettagli troppo precisi per pensare non siano veri. E combaciano tutti con i dubbi che avevamo sin dall'inizio". Per questo la donna ha deciso di passare le informazioni alla Procura della Repubblica di Roma. "Non posso dire molto - ha detto Cilano -, ma il mio obiettivo adesso è portare questa fonte a uscire allo scoperto, a testimoniare. Immagino ci sia paura di perdere il lavoro o magari altro. E con lui chiunque sa qualcosa o ha visto qualcosa parli".
   

Genova: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.