Etruria: falso in prospetto, tribunale assolve i vertici

Toscana
bc0404ddb514da059395cf96586e0efc

Arezzo, formula piena per Fornasari, Bronchi e Canestri

(ANSA) - AREZZO, 18 MAG - Assolti 'perché il fatto non sussiste' i tre imputati del processo dedicato al presunto 'falso in prospetto' nell'ambito del crac di Banca Etruria. L'ex presidente Giuseppe Fornasari, l'ex dg Luca Bronchi e il dirigente Davide Canestri sono stati assolti dal tribunale di Arezzo. Il processo era su emissioni di obbligazioni subordinate: c'è stata prescrizione per le prime due emissioni mentre per la terza c'è stata l'assoluzione. Il pm Julia Maggiore chiedeva 1 anno e 6 mesi per Fornasari e Bronchi e 1 anno per Canestri. Per l'accusa il prospetto per sottoscrittori di bond nel 2013 non rappresentava le reali condizioni della banca.
    "Siamo molto soddisfatti perché a nostro avviso non si era mai profilato un caso di falso in prospetto - ha commentato l'avvocato Luca Fanfani dopo la lettura del dispositivo - Dal momento che la documentazione sul mercato azionario era chiara e non conteneva indicazioni incomplete o fuorvianti ma rispettava la normale procedura bancaria, questo dimostra che il caso era stato anche influenzato dal clamore complessivo nato intorno alla vicenda". (ANSA).
   

Firenze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24