Legno e sostenibilità, Formafantasma a Prato

Toscana
09ab02cb67862b3bb8b0fcb094ee9ac0

Dalla Serpentine di Londra, design e filosofia degli alberi

(ANSA) - PRATO, 18 APR - Gli alberi, l'industria del legno e il suo cambiamento, saranno al centro di una mostra multidisciplinare al centro Pecci di Prato intitolata 'Formafantasma Cambio' (15 maggio-24 ottobre) che vuole evidenziare il ruolo centrale e la responsabilità del design nel generare consapevolezza sull'emergenza ambientale. La mostra è del duo di designer italiani, residenti ad Amsterdam (Olanda), Studio Formafantasma (Andrea Trimarchi e Simone Farresin) e nasce da una ricerca sulla governance dell'industria del legno. In origine iniziata e organizzata dalla Serpentine Gallery, è stata curata a Londra da Hans Ulrich Obrist e Rebecca Lewin, e con Cristiana Perrella al Centro Pecci. La mostra, spiega una nota, "sarà organizzata come gli anelli del tronco di un albero, protetti dalla membrana detta strato cambiale (ugualmente ricordata dal titolo dell'esposizione), che corre attorno al tronco degli alberi, producendo legno all'interno e permettendone così l'accrescimento: gli spazi centrali della mostra presentano dati e ricerche sotto forma di interviste, materiali di approfondimento e due filmati realizzati da Formafantasma a conclusione della ricerca", mentre "gli spazi perimetrali offrono casi studio che forniscono informazioni su come il legno viene acquistato e utilizzato nel mondo".
    Indagini sviluppate con esperti della scienza, dell'ingegneria, delle politiche ambientali e della filosofia.
    Il percorso si apre con campioni rari di legni duri, esposti per la prima volta nella Grande Esposizione del 1851, che rappresentano alberi abbattuti fino a causarne l'estinzione, arrivando poi a mobili e sedute disegnate da Formafantasma, tutti realizzati da un unico albero sradicato da Vaia, la tempesta che nel 2018 ha colpito il Nord Italia. La mostra, spiegano i promotori, "evidenzia il ruolo cruciale e la responsabilità del design nei confronti dell'ambiente: attraverso una rinnovata comprensione della filosofia e della politica degli alberi, il futuro del design può e deve tentare di tradurre la consapevolezza ambientale". La rassegna è realizzata col sostegno dell'ambasciata del Regno dei Paesi Bassi. (ANSA).
   

Firenze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24