Covid: in aiuto ricoverata portano suo cane in ospedale

Toscana
a02c69232e4016e91b691358a2156d9a

Ad Arezzo 80enne ha potuto rivedere suo barboncino

(ANSA) - AREZZO, 10 FEB - Ricoverata a pneumologia ad Arezzo da una decina di giorni perchè contagiata dal Covid, una donna di 80 anni, Carolina, ha potuto rivedere il suo cane, un barboncino di nome Whiskey, facendo registrare un miglioramento nelle sue condizioni psicologiche e anche fisiche. A raccontare l'esperienza la stessa Asl il cui personale sanitario ha reso possibile l'incontro tra l'anziana e il suo cane.
    Il personale sanitario ha portato Whiskey, con tutte le precauzioni, fino al letto della donna. "Per la mamma è il quinto figlio. Lei ama tutti gli animali ma con lui ha un rapporto simbiotico. Se esce da sola per fare la spesa, Whiskey si mette a piangere. Adesso sta con me ma i primi tre giorni non ha né mangiato né dormito", ha spiegato una delle figlie di Carolina. (ANSA).
   

Firenze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24