Benedizione da sagrato Santa Croce

Toscana
e2158faba19402d564298a98cecb7589

Prima celebrazione comunitaria dopo lockdown

(ANSA) - FIRENZE, 24 MAG - "Firenze risorga più bella, più buona e più unita di prima". Stamani l'augurio di Paolo VI - pronunciato proprio sul sagrato di Santa Croce la sera di Natale del 1966 davanti a una piazza gremita all'inverosimile - è stato ricordato dalla presidente dell'Opera di Santa Croce, Irene Sanesi, che ha salutato la Comunità dei Francescani e tutti i fiorentini presenti, all'inizio della prima celebrazione comunitaria dopo i ll lockdown. Grande la partecipazione dei presenti alla preghiera e alla benedizione straordinaria impartita alla fine della messa sul sagrato da padre Paolo Bocci, rettore della basilica, mostrando la reliquia della Santa spina, conservata dalla Comunità francescana.
   

Firenze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24