Firenze,spettrometro più potente a mondo

Toscana
firenze

E'strumento risonanza magnetica nucleare, lavora anche su Covid

(ANSA) - FIRENZE, 4 MAG - E' operativo presso il Centro di Risonanze Magnetiche (Cerm) dell'università di Firenze, e pronto per essere impiegato a sostegno della ricerca più avanzata, il primo spettrometro Nmr a 1.2 GHz: secondo quanto afferma l'Università, si tratta "dello strumento di risonanza magnetica nucleare più potente che esista". Lo strumento apre nuove prospettive per la ricerca, specialmente applicata a sistemi biologici e cellulari, e per la comprensione dei processi funzionali alla base della vita. "Proprio ora - annunciano Lucia Banci e Claudio Luchinat del Cerm - stiamo lavorando su proteine del Sars-CoV-2 e sullo screening di potenziali farmaci contro il virus. Presto registreremo allo spettrometro 1.2 GHz Nmr spettri di proteine del virus". Lo spettrometro costato 16,5 milioni è stato acquisito con fondi del Miur, della Regione, di progetti europei e con contributo di Fondazione CrFirenze.
    L'installazione è proseguita nella sede di Sesto Fiorentino in periodo di emergenza sanitaria nel rispetto della sicurezza.
   

Firenze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24