3000'nuovi poveri'centri Caritas Toscana

Toscana
@ANSA
2275723d42a89e8db4a13b96c57589c4

Tra marzo e aprile, subito dopo primo lockdown

(ANSA) - FIRENZE, 29 APR - Più di 3.000, per la precisione 3.042: sono i 'nuovi poveri' sostenuti dalle Caritas diocesane della Toscana dal 10 marzo al 22 aprile scorso, praticamente dal giorno subito successivo al primo lockdown deciso dal Governo per contenere il diffondersi dall'epidemia. Persone, si spiega dalla stessa Caritas, "totalmente sconosciute alla rete dei servizi degli uffici per la pastorale della carità delle diocesi della regione nel periodo precedente alla pandemia". Il dato emerge dal primo report di monitoraggio di Caritas Toscana su 'emergenza Covid-19 e povertà' visti dalla prospettiva di un organismo pastorale direttamente coinvolto nel sostegno alle fasce più vulnerabili in tutti i territori fin dall'inizio dell'emergenza e basato sulle risposte ad un ampio questionario compilato da tutte le diocesi.
    "Rispetto al periodo precedente - si legge nel documento - si stima che i 'nuovi poveri' incontrati dalle Caritas diocesane siano aumentati del 91%".
   

Firenze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24