Giorno della Memoria, la programmazione dedicata sui canali Sky

Cronaca
©Ansa

Il 27 gennaio è la ricorrenza mondiale in cui si commemorano le vittime dell’Olocausto. Per l’occasione, Sky propone un palinsesto speciale che va dalle interviste ai sopravvissuti dei campi di concentramento ai film che raccontano la Shoah, fino ai documentari e le storie legate al mondo dello sport

Il 27 gennaio è la Giornata della Memoria, la ricorrenza per commemorare le vittime dell’Olocausto. Per l’occasione, Sky propone una programmazione speciale. Dalle interviste ai sopravvissuti dei campi di concentramento ai film che raccontano la Shoah, dai documentari alle storie legate al mondo dello sport.   

La programmazione su Sky TG24

approfondimento

Giornata della Memoria, il ricordo delle vittime dell'Olocausto

Sky TG24, per la Giornata della Memoria propone l’intervista a Sami Modiano, sopravvissuto a Auschwitz-Birkenau, realizzata da Stefania Trapani, e quella a Gilberto Salmoni, sopravvissuto a Buchenwald, realizzata da Cristiana Mancini. Con loro si affronterà il tema dell’importanza della testimonianza e del passaggio di testimone della Memoria tra generazioni. Inoltre sarà proposto un servizio sull’unico violino di Auschwitz che è tornato a suonare, storia che sarà protagonista anche di Trafug’Arte, il podcast sull’arte di Sky TG24 a cura di John Pedeferri. Su On Demand sarà invece disponibile Avevo 12 anni, speciale di Sky TG24 del 2020 che racconta l’incontro tra Edith Bruck, scrittrice e poetessa deportata ad Auschwitz da bambina, e 130 studenti delle scuole medie dell’Istituto Comprensivo di via Pincherle di Roma. Lo speciale mette insieme memoria del passato e analisi del presente, con la scrittrice che ha portato la sua testimonianza ma soprattutto ha risposto alle domande di giovani studenti, che hanno oggi l’età in cui la scrittrice fu deportata. Durante la giornata, spazio anche alle celebrazioni organizzate dal Parlamento Europeo, che si riunirà in seduta speciale per ascoltare la testimonianza di Margot Friedländer, sopravvissuta tedesca, oggi centenaria.

La programmazione su Sky Cinema

approfondimento

Shoah – I film sull'Olocausto da vedere per non dimenticare

Il 27 gennaio su Sky Cinema Due è stata programmata una maratona di 8 film a partire dalle 8.45 e la collezione Settimana della Memoria disponibile on demand a partire dal 24 gennaio. Si parte con La guerra di Sonson, dramma bellico con Harvey Keitel, in cui un giovane avvocato ebreo diventa l'orgoglioso leader della Resistenza contro le truppe naziste. Poi Il bambino con il pigiama a righe, film tratto dal best-seller di John Boyne che racconta la commovente storia d’amicizia fra Bruno, figlio di un gerarca nazista, e il coetaneo ebreo Shmuel, prigioniero in un campo di concentramento. Segue Conspiracy - Soluzione finale, film premiato con 2 Emmy e 1 Golden Globe, con Kenneth Branagh e Stanley Tucci, che racconta come nel 1942 i leader nazisti si riunirono nei pressi di Berlino per pianificare lo sterminio degli ebrei. A seguire la pellicola tratta dal romanzo di Joseph Joffo Un sacchetto di biglie, storia di due fratellini ebrei nella Francia occupata dai nazisti. In programma poi Schindler’s List, il capolavoro di Steven Spielberg premiato con 7 Oscar, che racconta la vera storia dell’industriale tedesco Oscar Schindler, interpretato da Liam Neeson, che mise a rischio la propria vita e la propria carriera per salvare migliaia di ebrei da un tragico destino. A seguire la toccante storia tratta dal romanzo di Diane Ackerman La signora dello zoo di Varsavia, in cui Jessica Chastain e il marito sono i custodi dello zoo della città che offrono un nascondiglio a centinaia di ebrei. Infine, in prima visione The Song of Names - La musica della memoria, con Clive Owen e Tim Roth, in onda alle 21.45, film tratto da un romanzo di Norman Lebrecht, che racconta la storia di un legame indissolubile, nato durante la Seconda guerra mondiale. Il giorno del suo primo concerto David, un giovane violinista polacco scompare nel nulla. 35 anni dopo, Martin segue un indizio inconfutabile nel tentativo di ritrovarlo e di scoprire il mistero di quanto accaduto alla famiglia di David deportata a Treblinka. La programmazione si chiude con il legal drama La verità negata, in cui Rachel Weisz è una scrittrice ebrea che nel 1996 intraprende una battaglia legale contro un negazionista della Shoah, interpretato da Timothy Spall.

La programmazione su Sky Documentaries

vedi anche

Settimana delle Memorie, incontri per riflettere non solo sulla Shoah

Anche Sky Documentaries propone una programmazione speciale. Giovedì 27 gennaio alle 20.15 in prima visione (disponibile on demand e in streaming su NOW)  va in onda 50 Children: The Rescue Mission of Mr&Mrs Kraus. Nella primavera del 1939 Gilbert ed Eleanor Kraus si imbarcarono in una missione rischiosa e improbabile. Viaggiando nel cuore della Germania nazista, salvarono 50 bambini ebrei da Vienna e li portarono negli Stati Uniti. Alle 21.15, sempre in prima visione (e disponibile on demand e in streaming su NOW) si prosegue con C’è un soffio di vita soltanto. Il film racconta l’emozionante e singolare storia di Lucy, la donna transessuale più anziana d’Italia. Tra le pochissime sopravvissute al campo di concentramento di Dachau ancora in vita, è testimone diretta di uno dei momenti più bui e tragici della storia del Novecento. Infine alle 22.50, in prima visione su Sky Documentaries e disponibile on demand e in streaming su NOW, spazio a Norimberga - Il film perduto in cui scopriamo per la prima volta gli archivi video inediti del processo di Norimberga, raccolti dai fratelli Schulberg. Questa è la storia di un film perduto, del perché è stato censurato, come è stato ritrovato e le lezioni che ci insegna su come trattiamo la memoria collettiva.

La programmazione su Sky Sport

approfondimento

Il campo di concentramento e sterminio di Auschwitz: la storia

Per tutta la giornata di giovedì 27 gennaio, Sky Sport propone una programmazione speciale (disponibile anche on demand) per ricordare le vittime dell’Olocausto. Alle 12.15 su Sky Sport Uno va in onda Un Giorno nella Memoria. Un legame nel tempo, nel nome dello sport. Protagonisti tre campioni del presente che adottano tre sportivi ebrei del passato, ridando letteralmente voce per un giorno alle loro storie e ricordando le loro vite, segnate indelebilmente dagli orrori della Guerra e della Shoah. Filippo Tortu, Alessandro Miressi e Martina Santandrea interpretano Franz Orgler, Alfred Nakache e Àgnes Keleti. Alle 12.30 su Sky Sport Uno viene proposto Memoriale Shoah: lo sport anti razzismo, tratto dall’evento tenutosi martedì 25 presso il Memoriale della Shoah di Milano, aprirà le porte del dibattito “Lo sport come antidoto al razzismo” insieme a Matteo Marani (editorialista di Sky Sport), Angelica Vasile (Presidente Commissione Sport del Comune di Milano), Alessandro Costacurta (commentatore di Sky Sport), Marco Fichera (Presidente del Comitato Promotore delle Olimpiadi di Scherma Milano 2023), Daniele Nahum (Vicepresidente della Commissione Sicurezza e Inclusione Sociale del Comune di Milano) e Alessandro Giungi (Presidente della Commissione Olimpiadi e Paralimpiadi del Comune di Milano); tavolo di confronto moderato dal giornalista Franco Vanni.

Gli speciali di Buffa, Marani e Porrà

Tanti, inoltre, gli speciali di Sky Sport firmati da Federico Buffa, Matteo Marani e Giorgio Porrà. Alle 16.15 su Sky Sport Uno c’è #SkyBuffaRacconta In memoria di Erno Egri Erbstein, in cui Federico Buffa incontra Susanna Egri, Presidente della Fondazione Egri per la Danza, per scoprire l’incredibile storia di suo padre, sopravvissuto con lei agli orrori delle persecuzioni ebraiche. Tra i temi anche il Grande Torino, la leggendaria squadra degli “Invincibili”, di cui Erno Egri Erbstein fu allenatore e con la quale venne colpito nella tragica fatalità del 4 maggio 1949. Sempre per il ciclo di #SkyBuffaRacconta, ecco Federico Buffa racconta Arpad Weisz (alle 13.35 su Sky Sport Uno) che tratta la narrazione della storia del grande allenatore di Inter e Bologna deportato e ucciso ad Auschwitz nel gennaio del 1944. Una originale rilettura dello storyteller di Sky Sport, che trae origine dal libro “Arpad Weisz, dallo Scudetto ad Auschwitz”, scritto da Matteo Marani. Appuntamento con Marani con 1938 – Lo sport italiano contro gli ebrei (alle 12.45 su Sky Sport Uno). Il racconto parte dal 18 settembre di quell’anno, quando – in occasione della prima giornata di Serie A – quella che avrebbe dovuto essere una normale domenica di pallone passerà tragicamente alla storia per il discorso sulla razza pronunciato da Benito Mussolini a Trieste. Da non perdere anche le due puntate de L’uomo della domenica di Giorgio Porrà, la prima interamente dedicata al Giorno della Memoria (alle 14.30 su Sky Sport Uno) e la seconda dal titolo Giovinette (alle 17.15 su Sky Sport Uno), il racconto della nascita, nel ventennio fascista, della prima squadra femminile del calcio italiano, nonostante la strenua opposizione del regime.

Cronaca: i più letti