Carnevale di Viareggio a settembre. Le sfilate dei carri riaccendono l'entusiasmo

Cronaca
©Getty

Nessun addio al Carnevale di Viareggio. Cambia la formula con la presenza di 5.000 spettacoli (tutti col Green passi e seduti) ma gli organizzatori ripropongono tra settembre e ottobre le tradizionali sfilate dei carri allegorici

 

In quasi 150 anni di storia non era mai successo. Le sfilate del carnevale di Viareggio a settembre devono esser sembrate inizialmente qualcosa di incomprensibile. Poi, una volta che la magia dei carri allegorici si è riaccesa, in molti hanno forse cambiato idea. E così in questo 2021 segnato dall'emergenza Covid-19, la prima sfilata a Viareggio si è celebrata sabato scorso. La festa però è appena all'inizio. Le prossime date in calendario sono il  26 settembre e poi il 2-3-9 ottobre. Gli spettatori saranno cinquemila, tutti seduti e con il Green pass. "Un carnevale unico, diverso da tutti gli altri ma 'universale' poiché abbiamo deciso di dedicarlo a tutti i carnevali nel mondo che non sono riusciti a sfilare". Marialina Marcucci è presidente della Fondazione Carnevale di Viareggio. Tocca a lei riassumere l'edizione di quest'anno. "C'è meno satira politica e più attenzione ai temi del mondo. Nuove povertà, violazione dei diritti umani, inquinamento e chiaramente c'è la rappresentazione del Covid, della pandemia". Tra i personaggi rappresentati dai costruttori del Carnevale ci sono Mandela, Chaplin, Sepulveda, Anna Frank, Rita Levi Montalcini, Merkel, Conte,  Draghi e la Ferragni. L'edizione è dedicata a Raffaella Carrà: la sua famosa canzone 'Chissà se va' è la sigla ufficiale. 

Il Carnevale di Viareggio nella storia 

Nel 2023 cadrà la 150esima edizione di una sfilata che ha preso il via nel 1873 con la tradizionale parata del martedì grasso. Negli anni Venti del secolo scorso questo Carnevale iniziò a decollare grazie alla magia del movimento che animò i carri allegorici. Il movimento più suggestivo furono gli occhi del Pierrot del Giampieri. Qualche anno più tardi venne perfezionata la tecnica della carta a calco, da tutti conosciuta come cartapesta. Questo materiale, estremamente leggero e povero, ha consentito costruzioni colossali e sempre più ardite nella scenografia e nella movimentazione. Ad inizio del Duemila è stata inaugurata la nuova Cittadella del Carnevale,  un grande complesso architettonico, interamente dedicato alla creazione e alla conservazione del Carnevale di Viareggio. Su una gigantesca piazza ellittica, arena per grandi spettacoli all'aperto in estate, si affacciano sedici hangar-laboratori in cui i costruttori forgiano le loro idee e intuizioni. Qui vengono creati i giganteschi carri che da più di un secolo sorprendono e stupiscono tutti.  

 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24