Firenze, pm chiede rinvio a giudizio per genitori e sorella di Renzi per reati fiscali

Cronaca

Le accuse sono di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni parzialmente inesistenti e dichiarazione infedele dei redditi. L'udienza preliminare è fissata per il 20 maggio

La Procura di Firenze ha chiesto il rinvio a giudizio dei genitori di Matteo Renzi, Tiziano Renzi e Laura Bovoli, in qualità rispettivamente di amministratore di fatto e di legale rappresentante dalla società di famiglia Eventi 6 srl , con le accuse di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni parzialmente inesistenti e dichiarazione infedele dei redditi.

Richiesta di rinvio a giudizio per gli stessi reati anche per la sorella dell'ex premier, Matilde Renzi, legale rappresentante di Eventi 6 per l'anno 2018. L'udienza preliminare è fissata per il 20 maggio. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.