Coronavirus, le mascherine a 50 cent sono arrivate ma già lunedì è previsto il sold out

Cronaca
©Ansa

Cossolo, presidente di Federfarma: “Cominciata distribuzione alle farmacie in alcune grandi città. Purtroppo si stanno già esaurendo per l'elevata richiesta”. Ipotesi regolarizzazione di dispositivi finora bloccati dall’Iss. Viceministro Sileri: “Sono sicuro che nelle prossime ore questo problema sarà superato”

Sono arrivate, ma potrebbero essere già sold out da lunedì. Parliamo delle mascherine chirurgiche, quelle che - durante l’emergenza coronavirus - devono essere vendute al prezzo calmierato di 50 centesimi più Iva. “È cominciata oggi la distribuzione alle farmacie in alcune grandi città come Roma. Ogni farmacia ne avrà circa 400. Domani saranno anche a Milano. Purtroppo i dispositivi, appena arrivati, si stanno già esaurendo per l'elevata richiesta: temiamo che entro lunedì sera saranno tutte nuovamente esaurite", ha spiegato il presidente di Federfarma, Marco Cossolo (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE - LE GRAFICHE SULLA SITUAZIONE IN ITALIA).

Ipotesi regolarizzazione

approfondimento

Coronavirus Italia, le mascherine sono obbligatorie? Tutte le FAQ

Per fare fronte a una eventuale nuova carenza di mascherine, indispensabili se non obbligatorie nella Fase di allentamento del lockdown, si sta pensando di “regolarizzare” milioni di dispositivi che finora sono stati bloccati dall'Istituto superiore di sanità. Questa è solo una delle ipotesi che si sta valutando per rispondere all'elevata domanda.

La distribuzione delle mascherine

L'ultima intesa tra il fornitore di mascherine a marchio CE, che le importa dall'estero, e decine di distributori - rappresentati da Federfarma Servizi e Associazione Distributori di Farmaci Adf - prevede da subito 2 milioni di mascherine, altri 3 nella prossima settimana e 10 in quella seguente (tra il 18 e il 24 maggio) per andare poi a regime con 10 milioni di arrivi ogni settimana nelle farmacie.

Sileri: “Sicuro che nelle prossime ore problema sarà superato”

Secondo il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, comunque, il problema mascherine si sta avviando verso una soluzione. “Si sta già provvedendo alla distribuzione e sono sicuro che nelle prossime ore e nei prossimi giorni questo problema sarà superato". "Avremo cinque produttori nazionali che provvederanno sempre in misura crescente alla produzione e alla distribuzione delle mascherine. Preferisco pensare che vengano prodotte in Italia e che il prezzo sia fisso, piuttosto che ricordarmi che fino a qualche giorno fa il prezzo nelle farmacie era dieci volte tanto", ha aggiunto Sileri.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.