Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Affidi illeciti a Bibbiano, nuovo filone di inchiesta: tre indagati per abuso di ufficio

3' di lettura

Tre persone sono accusate di abuso d'ufficio dopo il caso delle consulenze affidate alla psicologa Nadia Bolognini - moglie di Claudio Foti, della Onlus piemontese Hansel & Gretel - quando questa era già finita agli arresti domiciliari

Si apre un nuovo filone dell'inchiesta ribattezzata "Angeli e Demoni" sugli affidi illeciti a Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia. Tre persone sono indagate per abuso di ufficio, in seguito alle notizie sugli incarichi affidati alla psicologa Nadia Bolognini quando questa era già finita agli arresti domiciliari. Bolognini è la moglie di Claudio Foti, anche lui tuttora sottoposto a una misura cautelare: i due gestivano insieme la Onlus piemontese "Hansel & Gretel", il centro privato specializzato nel supporto di minori vittime di abusi, accusato di essere al centro del sistema di affidameno illecito. La vicenda era stata segnalata da consiglieri di Forza Italia Modena e riguarda una consulenza data a Bolognini dall'Unione Comuni Modenesi Area Nord, il 3 luglio, quando la professionista era già agli arresti da una settimana.

Passaggio per competenze a Modena

Del nuovo filone dell’inchiesta nata nel Reggiano, vista la presenza tra gli indagati di una dirigente dell'Unione Comuni Modenesi Area Nord, se ne occuperà la Procura di Modena. Il passaggio per competenza territoriale è stato “formalizzato” questa mattina al termine di un incontro, a Modena, tra i pm delle due Procure emiliane. Agli inquirenti di Modena è stato infatti consegnato fascicolo dai colleghi reggiani. 

L’incarico "retroattivo"

I consiglieri Antonio Platis e Mauro Neri hanno annunciato esposti alla Corte dei conti e una segnalazione alle Procure di Modena e Reggio Emilia. Forza Italia, che ha fatto un accesso agli atti, ha parlato di un incarico "mascherato" e di una determina "retroattiva" con cui l'amministrazione, ha scritto il partito "impegna i fondi, 13.589 euro, dal 1 giugno 2019". Aumentando, in modo retroattivo, appunto, l'importo a una casa famiglia "da 110 a 127 euro al giorno per coprire i maggiori costi per le sedute della moglie di Foti (170 euro all'ora). Tecnicamente - proseguono - siamo davanti ad un debito fuori bilancio, perché mai e poi mai una Amministrazione pubblica può impegnare soldi per prestazioni effettuate nel passato". Una versione, tuttavia, smentita dall’Unione Comuni modenesi area nord: l'incarico alla psicologa, hanno sostenuto, era stato affidato prima del suo arresto e poi subito revocato dopo la notizia del suo coinvolgimento nelle indagini.

L’inizio dell’indagine "Angeli e Demoni"

Il 27 giugno scorso i carabinieri di Reggio Emilia, nell’ambito di un’inchiesta su un presunto traffico di minori nel comune di Bibbiano, hanno messo agli arresti domiciliari 18 persone, tra cui lo stesso sindaco della città. L’indagine “Angeli e Demoni” riguarda un presunto e illecito “sistema Bibbiano” di gestione dell’affidamento dei minori: l’ipotesi è che una rete di funzionari pubblici, assistenti sociali, medici e psicologi -  tutti gravitanti attorno ai servizi sociali dell’Unione Val d’Enza, un consorzio di sette comuni nel Reggiano - abbia manipolato le testimonianze dei bambini e cercato sistematicamente di sottrarre i piccoli a famiglie in difficoltà per affidarli, dietro pagamento, ad amici o conoscenti.

Data ultima modifica 21 agosto 2019 ore 16:02

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"