Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Strage di Viareggio, chiesti 15 anni e 6 mesi per Moretti. Lui: "Rinuncio a prescrizione"

2' di lettura

La procura generale di Firenze ha chiesto anche 14 anni e 6 mesi per Michele Mario Elia, ex ad di Rfi, e 7 anni e 6 mesi per Vincenzo Soprano, ex ad di Trenitalia. L'incidente del 2009 costò la vita a 32 persone

Per la strage ferroviaria di Viareggio, che nel 2009 causò 32 morti, la procura generale di Firenze ha chiesto 15 anni e 6 mesi di condanna per Mauro Moretti, sia come amministratore delegato di Rfi sia come ad di Ferrovie dello Stato (per questa parte fu assolto in primo grado, dove fu condannato a 7 anni). Moretti ha detto di aver preso atto di quanto detto dal procuratore e di voler rinunciare “alla prescrizione”. Chiesti anche 14 anni e 6 mesi per Michele Mario Elia, ex ad di Rfi, e 7 anni e 6 mesi per Vincenzo Soprano, ex ad di Trenitalia. Le richieste di oggi hanno considerato anche i 6 mesi di taglio per la prescrizione di alcuni reati.

Moretti: “Ritengo di essere innocente”

L’ex ad di Fs Moretti ha rilasciato alla corte una dichiarazione spontanea poco dopo che il pm di Lucca Salvatore Giannino, a fianco della procura generale, ha terminato la requisitoria elencando le richieste di condanna. Moretti ha detto di essere stato preso come bersaglio, negli ultimi anni, in merito alla prescrizione e di volervi rinunciare "perché ritengo di essere innocente” e ha spiegato di farlo "per rispetto delle vittime, dei familiari delle vittime e del loro dolore”. Poi ha lasciato l'aula mentre il processo proseguiva con gli interventi delle parti civili.

Familiare di una vittima: "Pulisciti la bocca"

Mentre l'ex ad di Fs stava lasciando l'udienza, una familiare delle vittime lo ha seguito fuori dall'aula e gli ha gridato: "Pulisciti la bocca prima di parlare delle famiglie delle vittime". A tutte le udienze sono stati presenti i familiari delle vittime, in particolare l'associazione "Il mondo che vorrei" onlus.

Il processo

Il processo di secondo grado è iniziato il 13 novembre 2018 davanti ai giudici della terza sezione penale della Corte d'appello di Firenze e a due anni dal primo grado, terminato il 31 gennaio 2017. Moretti, in primo grado, era stato condannato a 7 anni, mentre il pm ne aveva chiesti 16.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"