Scuola, Miur: lo scorso anno in calo i bocciati ma più giudizi sospesi

Cronaca
Umbria (con il 78,2%), Calabria (con il 77,6%) e Puglia(77,3%) sono le regioni con la più alta percentuale di alunni che hanno superato l’anno scolastico (Ansa, foto di repertorio)
liceo_roma_ansa

Secondo i dati raccolti dal Ministero, nella scuole secondarie di II grado è aumentato il numero di studenti e studentesse con insufficienze, che si attesta al 22,4%, circa 1 su 5. Tra le regioni quelle con più ripetenti sono Sardegna e Lombardia

Meno bocciati ma più studenti che devono recuperare almeno un'insufficienza. È questo il bilancio dello scorso anno scolastico nella scuola secondaria di II grado. Dai dati, messi a confronto dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (Miur) con quelli dell’annata precedente, emerge infatti un aumento delle sospensioni di giudizio: alunne e alunni che devono recuperare almeno un'insufficienza sono il 22,4%, contro il 21,7% del 2016/2017. I bocciati invece sono stati il 7,1% degli studenti a fronte del 7,5% dell'anno prima.  

Al Liceo il minor numero di bocciati

Il calo di bocciature, secondo il Miur, è "pressoché omogeneo tra tutti i percorsi di studio, anche se resta confermato il maggior picco di ripetenze negli Istituti professionali (con l’11,9% dei non ammessi) e negli Istituti tecnici(con il 9,5%)". Dai dati emerge che nel percorso di studi l’ostacolo più difficile da superare è quello del primo anno con la percentuale più alta di non ammessi alla classe successiva (l’11,2%). In generale, in attesa delle verifiche finali per chi ha un giudizio sospeso, risultano ammessi alle classi successive il 70,5% delle studentesse e degli studenti. Tra le diverse scuole i Licei hanno il maggior numero di promossi con il 76,7% del totale degli alunni, seguiti dagli Istituti professionali con una percentuale del 64,1%, e dagli Istituti tecnici con il 63,7. Umbria (con il 78,2%), Calabria (con il 77,6%) e Puglia (77,3%) sono le regioni con la più alta percentuale di alunni che hanno superato l’anno scolastico. Mentre Sardegna e Lombardia quelle con più bocciati.

In Sardegna e Lombardia il maggior numero di giudizi sospesi

Sardegna e Lombardia, rispettivamente con il 28,6 e il 26,2%, sono anche le regioni con le percentuali più alte di studentesse e studenti con giudizio sospeso. Puglia e Calabria, invece, detengono il primato di studenti che hanno superato l’anno senza insufficienze con l’84% e l’83,2%. Tra le scuole, il maggior numero di giudizi sospesi si riscontra negli Istituti tecnici (il 26,8), seguono gli Istituti professionali (con il 24%) e i Licei (con il 19,2%).

Promossi in aumento nella scuola secondaria di I grado

Stando alle statistiche del Miur i promossi sono in aumento anche nella scuola secondaria di I grado, dove nell’anno scolastico 2017/2018 il 98,1% è passato alla classe successiva, contro il 97,7% del 2016/2017. Il tasso di promozione più elevato è stato registrato in Basilicata (99,1%) e, a seguire, in Puglia e in Molise (entrambe con il 98,7%).

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24