Covid: geriatra 'esperienza prima fase non è servita'

Molise
2c03930bc95b32e4e236b051dd3bec84

Presidente Casa riposo Campobasso 'da noi tamponi solo a maggio'

(ANSA) - CAMPOBASSO, 09 NOV - Un'esperienza che non è servita, "gli errori più gravi sono stati commessi perché non si è tenuto conto della prima fase". Non usa mezzi termini il presidente della Casa di riposo 'Pistilli' di Campobasso, Mino Dentizzi, medico geriatra. In questa seconda fase, spiega interpellato dall'ANSA, "il contagio da Covid-19 in Molise è aumentato e di conseguenza anche ospiti e operatori di queste strutture sono più esposti. Tra i problemi la carenza di personale, che in questo periodo assume connotati più seri.
    Qualcuno si è assentato dal lavoro per malattia, i turni sono aumentati fino a 12 ore, per cui c'è difficoltà nell'assistenza.
    Il contagio - osserva- comunque è stato portato dall'esterno".
    Chiediamo se il personale sia sottoposto a tampone. "No - risponde - Almeno nella maggioranza dei casi, solo alcune strutture hanno provveduto autonomamente e a proprie spese. Alla 'Pistilli' - aggiunge - il tampone molecolare è stato effettuato a maggio, ma non è stato più ripetuto". Intanto questa mattina, con una nota inviata al direttore generale dell'Azienda sanitaria regionale del Molise (Asrem), Oreste Florenzano, Dentizzi ha chiesto, "al fine di tutelare i 76 ospiti della struttura e i 42 operatori, di intervenire dando disposizioni affinché in tempi rapidi vengano effettuati in sede tamponi molecolari per la ricerca del Covid". (ANSA).
   

Campobasso: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.