E-scontrino, nasce Nursery per imprese

Sardegna
2c0995b742134e5793d245b00418e17e

Supporto Confcommercio per mettersi in regola dall'1 gennaio

Il nuovo anno porta un grande cambiamento in tutti i piccoli esercizi commerciali, al di sotto dei 400 mila euro di fatturato e per numerose attività artigiane. Infatti dal primo gennaio 2020 partirà l'obbligo di invio dei corrispettivi all'Agenzia delle Entrate per via elettronica e non più registrando manualmente gli incassi giornalieri. Così il Registratore Telematico sostituisce il vecchio registratore di cassa fiscale. Spariscono di fatto nella maggior parte dei casi gli scontrini fiscali sostituiti da scontrini che hanno solo valore commerciale e che potranno essere utilizzati a partire dall'1 luglio 2020, seguendo opportune procedure di registrazione da parte dei consumatori, come biglietti per la lotteria degli scontrini.

Per chi non è ancora in possesso del Registratore Telematico e per facilitare l'accesso ai nuovi strumenti Confcommercio Nuoro Ogliastra ha creato Nursery scontrino elettronico, dove sarà possibile avere assistenza per mettersi in regola da subito. "Il provvedimento - spiega l'associazione - riguarda 1,6 milioni imprese in Italia in Sardegna sono poco meno di 60 mila e solo in provincia di Nuoro 9.980 che dovranno acquistare il nuovo Registratore Telematico sostenendo un ulteriore onere che solo in parte è coperto dal credito di imposta di 250 euro.

Una rivoluzione non ancora percepita in pieno e che creerà e sta già creando una serie di problemi a chi ha ignorato il provvedimento visto che occorre provvedere da subito ad attrezzarsi - osserva il direttore dell'organizzazione Gian Luca Deriu - peccato che la domanda di registratori telematici sia superiore all'offerta pertanto molti imprenditori non potranno avere lo strumento disponibile da subito. Un problema che comunque risolvibile".

"I sei mesi di moratoria prevista dall'introduzione dell'obbligo dei corrispettivi telematici e degli scontrini elettronici - conclude - non esenta le imprese da questo adempimento, ma semplicemente ne riduce le sanzioni e in molti non hanno chiaro questo aspetto e se non si mettono in regola in tempi rapidi corrono dei rischi importanti".
   

Cagliari: I più letti