Clima: notte in tenda davanti a Regione

Sardegna
31ffbc158ec414017dfa18119e9e6a7d

Protesta contro Solinas per arrivo gas metano nell'isola

Telo in pvc per restare isolati dal prato. E sacchi a pelo per proteggersi dal freddo. Una decina di studenti di Fridays for future, il movimento protagonista dei cortei di protesta per l'ambiente che ieri hanno attraversato le strade di tutta l'Italia, Sardegna compresa, ha trascorso la notte davanti al Palazzo della Regione in attesa di un incontro con il presidente Christian Solinas sulla questione metano.
    Il risveglio è stato brusco: i ragazzi hanno appreso la notizia del via libera del Governo alla dorsale del metano nel sud Sardegna. E hanno deciso di cambiare strategia: via dall'area antistante la Regione e niente più richieste di incontro a Solinas. Hanno sistemato, invece, uno striscione in via Santa Gilla: un emblematico messaggio rivolto in generale anche al mondo dell'informazione per ribadire la propria posizione. "Vi sommergeremo prima del mare - questo il contenuto dello striscione - vogliamo giustizia climatica e sociale".
    Assemblee in vista per capire che cosa fare ora che il metano è alle porte. La posizione di Fff è nota: niente metano in Sardegna né nei depositi costieri, né nella dorsale sarda.

Cagliari: I più letti