In Sardegna si vota 24 febbraio

Sardegna
67c66fc009a24c54e0ee39ba63902903

Pubblicazione sul Buras il 10 gennaio

Il governatore della Sardegna Francesco Pigliaru ha firmato il decreto di indizione delle prossime elezioni regionali, che si terranno domenica 24 febbraio. Il provvedimento verrà pubblicato sul Buras il 10 gennaio prossimo, in contemporanea con l'affissione dei manifesti in tutti i 377 Comuni dell'Isola. Tra il terzo e il quarto giorno successivo alla pubblicazione, i partiti o le coalizioni devono presentare simboli e apparentamenti.

In corsa ufficialmente ci sono al momento sei candidati alla presidenza della Regione: Christian Solinas per il centrodestra (11 sigle compresa la Lega), Massimo Zedda per il centrosinistra, Francesco Desogus per il M5s, Mauro Pili per Sardi liberi (Unidos e Progres), Paolo Maninchedda per il Partito dei sardi e Andrea Murgia per Autodeterminatzione. Pronta alla sfida anche la magistrata Ines Pisano (area centrodestra), ma per lei c'è l'incognita del raggiungimento del numero sufficiente di firme per potersi candidare.

TUTTI GLI ADEMPIMENTI - Con la pubblicazione del 10 gennaio sul Buras del decreto di indizione delle elezioni regionali del 24 febbraio, scatteranno i termini per tutti gli altri adempimenti. A partire dal deposito nella cancelleria della Corte d'Appello di Cagliari del contrassegno delle liste circoscrizionali: dalle 8 del terzo giorno alle 20 del quarto successivo alla pubblicazione, quindi il 13 e il 14 gennaio.

Chi, come la Lega, non avrà consiglieri regionali uscenti in gara, dovrà prima raccogliere le firme necessarie per la presentazione delle liste di candidati. "Lo faremo il 12 e il 13 gennaio, saremo da nord a sud della Sardegna per una grande 'gazebata' tra la gente", ha annunciato all'ANSA il commissario del Carroccio e deputato Eugenio Zoffili. Stessa incombenza dovrà affrontare Ines Pisano, la magistrata del Tar Lazio che si presenterà con una sua lista per concorrere al posto di governatrice dell'Isola.

Depositato il contrassegno, dalle 8 del decimo giorno alle 20 dell'undicesimo dalla pubblicazione del decreto, quindi il 20 (data delle suppletive del collegio uninominale di Cagliari) e il 21 gennaio, è in programma la presentazione delle liste di tutte le forze politiche in corsa. Infine, il 24 gennaio, dalle 8 alle 12 sempre nella cancelleria della Corte d'Appello, dovranno essere presentate le candidature alla presidenza della Regione.

Cagliari: I più letti