Fondi Ue,Sardegna centra obiettivo spesa

Sardegna
1be1e6e435a299b0c1e4ccf622f4d86b

Certificati 161,5 mln del Fesr, 13 in più del previsto

 La Sardegna centra l'obiettivo di spesa obbligatoria (N+3) dei fondi europei Por Fesr per il 2018, riuscendo a certificare 13 milioni in più di quanto era richiesto. Tutte le risorse assegnate all'Isola sono dunque al sicuro: le ferree regole europee prevedono infatti che chi non riesce a raggiungere l'obiettivo perda automaticamente i fondi non spesi. Dal 2015 dunque, anno di approvazione del Por Fesr (fondo europeo per lo sviluppo regionale), la Regione ha certificato complessivamente 161,5 milioni di euro a fronte dei 147,5 milioni richiesti entro dicembre 2018, data del primo tagliando ufficiale di verifica con l'Europa sull'andamento della spesa.

Nel dettaglio 21,7 mln sono andati per la ricerca scientifica, sviluppo tecnologico e innovazione; 33,2 per l'agenda digitale; 32,2 per la competitività del sistema produttivo; 23,1 per energia sostenibile e qualità della vita; 10,8 per la tutela dell'ambiente e prevenzione rischi; 22,5 per gli attrattori naturali, culturali e turistici. Infine, 7,7 milioni sono stati spesi per la promozione del l'inclusione sociale e della lotta alla povertà e 10,4 per assistenza tecnica. Per superare l'esame europeo, in questa fase viene considerato soltanto il totale della spesa, senza il dettaglio dei singoli assi, che saranno invece monitorati e analizzati uno per uno in occasione del "Performance framework", previsto a maggio 2019, per poter avere diritto a una quota di premialità.

"È un risultato di cui siamo molto soddisfatti, che ci riempie di orgoglio e ci stimola a procedere con ancora più rapidità per destinare tutti i fondi a nostra disposizione a progetti di qualità - dice l'assessore della Programmazione Raffaele Paci - La novità, introdotta in questo ciclo, dei controlli in itinere sugli obiettivi senza aspettare la fine della programmazione, è un ulteriore impulso a lavorare bene e in fretta: siamo contenti dei risultati raggiunti e lavoriamo per migliorarli, a vantaggio della qualità della vita di tutti i sardi, perché i nostri sono progetti concreti, con ricadute reali nella vita quotidiana di tutti cittadini, migliorandola".
   

Cagliari: I più letti