Opera 'Lo Schiavo' in prima a Cagliari

Sardegna
dee16497c6394a76ac3296b47e0e454f

8 opere, un balletto e 15 concerti per cartellone 2019

Otto opere più un balletto, undici concerti sinfonici e quattro cameristici. Sono i numeri della nuova stagione del Teatro Lirico di Cagliari presentata il 10 dicembre dal sovrintendente Claudio Orazi e dal direttore artistico Mauro Meli, presente il presidente della Fondazione Giuseppe Andreozzi. Su il sipario dall'11 gennaio per la sinfonica e dal 22 febbraio per la lirica.

"Un'edizione, quella del 2019, che parte con il 22% di incremento dei fondi Fus del Mibac - ha sottolineato Orazi - sei nuove produzioni nazionali e internazionali, un turno in più di abbonamento, il turno L il giovedì alle 19, e oltre 8.500 abbonati, numero destinato a crescere. E a questo si aggiunge un bilancio preconsuntivo del 2018 che presenta un utile significativo".

Titoli di grande tradizione per la lirica, ma anche di sporadica esecuzione e inediti. Riflettori accesi in apertura per la prima nazionale di un'opera rarissima, "Lo Schiavo", del brasiliano Antonio Carlos Gomez, tra i più grandi compositori del Sud America sul tema dell'abolizione della schiavitù. E il Lirico volerà in Brasile per il progetto di internazionalizzazione che per il 2019 punta su quest'opera coprodotta con So Pedro di San Paolo e che segna il debutto in Sardegna di Luiz Fernando Malheiro, regia di Davide Garattini.

"Un programma avvincente - ha sottolineato Meli illustrando il cartellone - Dopo Lo Schiavo si prosegue con Tosca, tra i più amati melodrammi. C'è poi un curioso dittico musicale che contiene due capolavori: La cambiale di matrimonio di Rossini e Il campanello di Donizetti. Quest'ultimo andrà in tour in estate tra i luoghi d'arte, attrattori turistici della Sardegna".

A giugno è volta del Don Giovanni mozartiano, ripresa dell'imponente e storico allestimento di Giorgio Strehler. Quindi ancora Verdi con Attila, tra i primi melodrammi risorgimentali che ritorna a Cagliari dopo 143 anni, il capolavoro del Macbeth e Hänsel und Gretel del compositore del tardo-romanticismo tedesco Engelbert Humperdinck. Infine, atmosfere esotiche e da fiaba e accenti romantici per Le Corsaire, balletto tra i più amati e ispirato al libretto di Lord Byron.(ANSA).
   

Cagliari: I più letti