Policlinico Sassarese, intesa su accreditamento provvisorio

Sardegna
c2642c00f89a3c27dc897b3423f87864

Assessore Arru, impegno nuovi proprietari per messa in sicurezza

Prima la "voltura" del contratto di affitto tra vecchia e nuova proprietà, poi la richiesta di un accreditamento provvisorio e quindi "un piano per step di interventi urgenti, da concordare con la Regione, a cominciare da quelli che riguardano le principali criticità, vale a dire le sale operatorie". E' stato raggiunto l'accordo di massima che permetterà, se rispettato, di scongiurare lo stop dei servizi al Policlinico Sassarese e il licenziamento collettivo dei 200 operatori. L'intesa finale potrebbe essere definita già per il giorno dell'Immacolata così che Habilita, la società del Gruppo Rusconi in trattative per rilevare la struttura sanitaria, possa subentrare "per Natale o al massimo ai primi giorni del nuovo anno".

"La Regione dà tutta la sua disponibilità per fare in modo che il Policlinico Sassarese, cui l'assessorato ha revocato l'accreditamento a causa del mancato adeguamento alle norme di sicurezza, possa riprendere la piena operatività - dice l'assessore della Sanità Luigi Arru al termine dell'incontro convocato questo pomeriggio dal prefetto di Sassari, Giuseppe Marani, al quale hanno preso parte anche i vertici aziendali e i responsabili di Habilita - La società Rusconi si è detta disponibile a eseguire i lavori per reparti, magari attraverso strutture temporanee all'interno del perimetro del Policlinico".

"Non ci tiriamo indietro, non lo abbiamo fatto in questi lunghi 11 mesi di trattative, non lo faremo adesso. Siamo pronti a investire per rilanciare il Policlinico, una struttura che ha fatto la storia della sanità nel nord Sardegna, e che non può scomparire - dice Andrea Rusconi, direttore amministrativo del Gruppo Habilita - Abbiamo già predisposto un progetto per allestire le nuove sale operatorie e cambiare i macchinare di quella attuale in modo che non ci sia uno stop delle attività. Oggi abbiamo individuato la strada da seguire perché la volontà di tutti è quella di dare continuità al Policlinico. Ci sono delle difficoltà amministrative e burocratiche da superare ma è volontà di tutti farlo - aggiunge - Noi abbiamo bisogno di essere messi nelle condizioni ottimale per consentirci di lavorare, perché quando subentriamo siamo responsabili di tutto".

Soddisfatto il sindaco di Sassari, Nicola Sanna. "La vertenza del Policlinico si è avviata sul binario positivo - osserva - Abbiamo lavorato tutti per convergere sul risultato atteso dalla città, dal territorio e dalla stessa Regione".

Cagliari: I più letti