Ucciso davanti a villa, custode condannato a 1 anno e 4 mesi

Emilia Romagna
7fa14c1fac106f5374a44f62d64d730e

La sentenza a Bologna, fu omicidio colposo con colpa cosciente

Un anno e quattro mesi, con la sospensione condizionale e la conferma dell'accusa ipotizzata dalla Procura di omicidio colposo con colpa cosciente. E' questa la sentenza pronunciata in abbreviato dal Gup del tribunale di Bologna a carico del 69enne Stefano Natalini, custode di una villa di Bazzano dove il 5 dicembre 2019 un 21enne romeno venne ucciso a colpi di revolver durante un probabile tentativo di furto.
    Inizialmente l'uomo venne accusato di omicidio preterintenzionale, poi le indagini conclusero per l'omicidio colposo, aggravato dal fatto di avere sparato prevedendo il rischio di poter colpire qualcuno.A queste conclusione gli investigatori, coordinati dal Pm Manuela Cavallo, sono arrivati sulla base delle verifiche fatte dai carabinieri della sezione investigazioni scientifiche e di una perizia balistica. Il pm Cavallo aveva chiesto una condanna a due anni. (ANSA).
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.