Ha un chilo di eroina nell'intestino, arrestato a Bologna

Emilia Romagna
067ea587b4aa47ac88a741692879ce6a

Operazione di Finanza e Dogane all'aeroporto Marconi

Aveva ingerito 71 ovuli di eroina, per un peso totale di circa un chilo: un trentenne di origine nigeriana è stato arrestato all'aeroporto Marconi di Bologna da Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane.
    L'uomo, in arrivo da Istanbul, durante i controlli ha dato segni di nervosismo che hanno portato militari e addetti a svolgere accertamenti più approfonditi. Accompagnato all'ospedale Sant'Orsola, è stato sottoposto a esami radiologici: nel suo intestino c'erano numerosi corpi estranei che sono poi risultati essere ovuli di eroina. Lo stupefacente recuperato, una volta immesso sul mercato, secondo gli investigatori avrebbe fruttato sui 35-40.000 euro.
    L'uomo è stato arrestato e portato in carcere. L'operazione rientra fra i servizi svolti, anche con l'ausilio dei cani delle unità cinofile, per contrastare il traffico di sostanze stupefacenti sulle tratte internazionali, spesso messo in atto con il metodo 'body packer', cioè ingerendo la droga per tentare di sfuggire ai controlli.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24