Covid: alla Ferrari tamponi rapidi per accelerare screening

Emilia Romagna
bologna

Prima iniziativa sperimentale autorizzata dall'Emilia-Romagna

La Ferrari rafforza le azioni di prevenzione e contenimento della diffusione del Covid-19, offrendo ai suoi dipendenti la possibilità di effettuare dei tamponi rapidi. Si tratta della prima iniziativa sperimentale di screening autorizzata dalla Regione Emilia-Romagna con questa tipologia di tamponi, che a partire da domani saranno fatti su base volontaria da personale medico e con la supervisione del dottor Maurilio Missere, medico competente coordinatore di Ferrari nonché direttore sanitario del programma 'Back on Track'.

L'iniziativa prosegue il percorso avviato nei mesi scorsi dalla società di Maranello per la protezione dell'ambiente di lavoro, che fino a oggi ha previsto il ricorso ai test sierologici per la prima fase di screening. La possibilità di svolgere questo tipo di screening periodico "sarà di grande aiuto per tutelare ulteriormente il luogo di lavoro, soprattutto durante la stagione invernale in cui le infezioni da Covid-19 tenderanno a confondersi con il raffreddore o l'influenza", ha spiegato Ferrari.

Il nuovo servizio verrà esteso ai familiari dei dipendenti e ai fornitori presenti nelle sedi di Maranello e Modena. La Società inoltre condividerà, come sempre, i risultati della sperimentazione con la Regione Emilia-Romagna, mettendo a disposizione della comunità le pratiche più avanzate per la protezione della salute dei lavoratori.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24