Archivio aperto, al via con video inedito su Gianni Rodari

Emilia Romagna
6e141eae9c3efd9c46285b7087293154

La manifestazione per la prima volta sarà interamente online

(ANSA) - BOLOGNA, 23 OTT - Parte il 24 ottobre, con un video inedito di Gianni Rodari, e si svolgerà fino al 6 dicembre, la tredicesima edizione di Archivio Aperto, la manifestazione annuale che Home Movies (l'archivio nazionale dei film di famiglia) dedica alla riscoperta del patrimonio cinematografico privato, dal film di famiglia al film sperimentale e d'artista.
    Per la prima volta nella sua storia l'intero programma, che storicamente si tiene a Bologna, sarà online: proiezioni e incontri saranno accessibili gratuitamente sul sito www.homemovies.it, oltre che su MyMovies e su Facebook.
    Una necessità dettata dalla pandemia, ma per certi versi anche "un'opportunità di trovare un nuovo pubblico", spiega il direttore artistico di Archivio Aperto Paolo Simoni: "Certamente la possibilità di accedere a contenuti online è una possibilità di allargare il pubblico". Si parte quindi domani, con un filmato inedito del 1972 che mostra Gianni Rodari impegnato in un dialogo con i bimbi della scuola dell'infanzia Diana di Reggio Emilia: il filmato sarà online dalle 18, un modo per rendere omaggio al grande scrittore e pedagogista a 100 anni dalla nascita. Tra gli altri appuntamenti di maggior rilievo, la presentazione di Diary di David Perlov, opera monumentale che racconta in forma intima la complessa storia di Israele dal 1973 al 1983, e l'omaggio all'eccentrico "artigiano" della pellicola Mauro Mingardi: saranno trasmesse alcune delle sue pellicole girate con mezzi di fortuna spaziando tra i generi più disparati. Spazio poi alle parodie messe in scena da un gruppo di ragazzini dei sobborghi di New York, a cavallo tra gli anni '60 e '70. L'edizione online non rinuncia alla sonorizzazione dal vivo dei contenuti di Archivio Aperto, grazie alla collaborazione con il neonato coordinamento territoriale di festival Cubo. Questa edizione lancerà Effetto Brama, un ensemble di musiciste e musicisti dell'Emilia-Romagna specializzati nella sonorizzazione delle immagini in movimento: saranno loro a sonorizzare live i programmi dell'inaugurazione e della chiusura. (ANSA).
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24