Scoperto da Gdf ristorante di pesce abusivo nel Ferrarese

Emilia Romagna
c3ed9994273d2f6217a950ea829e8fa0

A Cento, il titolare aveva allestito il locale nella sua casa

(ANSA) - BOLOGNA, 10 AGO - Aveva trasformato la sua casa in un ristorante in piena regola e serviva specialità di pesce senza avere alcuna autorizzazione. Il locale abusivo è stato scoperto dai finanzieri del comando provinciale di Ferrara nel campagne del Centese.
    Quando sono entrati nell'abitazione gli investigatori hanno identificato 29 persone, tutte sedute ai tavoli copme normali clienti. Il costo medio del pranzo e/o della cena si aggirava, tutto compreso, intorno ai 30 euro. L'attività, iniziata poco prima del lockdown per la passione del proprietario di casa di cucinare il pesce, veniva pubblicizzata dai clienti col 'passaparola'. Dopo il lockdown il 'locale' ha riaperto in grande stile, come dimostrano le prenotazioni ricevute dal titolare anche per il periodo di Ferragosto e la documentazione reperita dalle fiamme gialle: negli ultimi 15 giorni di luglio, il ristoratore aveva acquistato 2mila euro di pesce. Per mangiare era necessaria la prenotazione e la clientela poteva usufruire anche di ampi spazi all'aperto.
    Specifiche segnalazioni saranno inoltrate al Comune di Cento e all'Ausl, per i provvedimenti di rito. Verrà inoltre informata l'Agenzia delle Entrate, per l'attribuzione di una partita Iva, che servirà solo a far confluire al fisco gli esiti dell'attività ispettiva in corso da parte della Finanza. (ANSA).
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24