Uccise in 'tempesta emotiva', confermata condanna a 30 anni

Emilia Romagna
21bd9aa935a767e169f6a98acf1a3cb9

La decisione nell'appello bis della Corte di assise di Bologna

Confermati i 30 anni inflitti in primo grado dal gup del tribunale di Rimini a Michele Castaldo, imputato per aver ucciso, strangolandola, la ex Olga Matei a Riccione nel 2016. E' la decisione della Corte di assise di appello di Bologna nel nuovo processo di secondo grado disposto dopo l'annullamento, da parte della Cassazione, della discussa sentenza che citava la 'soverchiante tempesta emotiva' per concedere le attenuanti generiche e, di conseguenza, ridurre a 16 anni la pena. Una motivazione che provocò diverse polemiche. La conferma era stata chiesta nella requisitoria dal sostituto procuratore generale Valter Giovannini.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24