Prima italiana di 'Venezuela' a Reggio Emilia

Emilia Romagna
4a8e01d36142c4255f62593af10df406

Coreografie di Ohad Naharin per la Batsheva Dance Company

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 27 GEN - La stagione di balletto del Teatro Municipale Romolo Valli di Reggio Emilia ospita il 29 gennaio alle 20.30 la prima italiana di Venezuela, uno spettacolo della Batsheva Dance Company, compagnia israeliana di danza contemporanea tra le più famose al mondo. In Venezuela, Ohad Naharin, ex direttore e ora coreografo residente della Batsheva, mette in atto il conflitto tra dialogo, corpi e culture.
    Attraverso la sua colonna sonora, la rappresentazione fa riferimento a uno specifico contesto socio-culturale e politico: la prima parte include canti ecclesiastici, con luci che illuminano il palco, mentre la seconda parte introduce il rap di The Notorious B.I.G. e musica araba. Ancora una volta, Ohad Naharin mette in mostra le capacità tecniche dei suoi danzatori in una performance fisicamente estenuante e sorprendente.
    Attraverso le incredibili qualità della Compagnia, creatività, musicalità e passione, il pubblico viene trasportato in un viaggio affascinante e irresistibile.
    Naharin, ideatore del linguaggio del movimento "GAGA", ha iniziato la sua carriera di danzatore proprio con Batsheva nel 1974, presentando la sua prima creazione coreografica a New York nel 1980. Nel 1990 è stato nominato direttore artistico della Batsheva Dance Company. Ha creato oltre trenta nuovi lavori e ha rimontato le sue coreografie per numerose compagnie, tra cui il Nederlands Dans Theater, il Ballet National de l'Opéra de Paris, Les Grand Ballets Canadiens de Montréal. (ANSA).
   

Bologna: I più letti