Ferrara, 'banca' abusiva nascosta in negozio etnico

Emilia Romagna
@ANSA
c688238388c8eb717782c830beab5ca8

Sequestrato contante per 70mila euro da Gdf, due denunciati

Utilizzavano il negozio etnico di alimentari che gestivano per raccogliere i risparmi di connazionali come una sorta di 'banca' parallela, abusiva, con profitti derivanti da commissioni e tassi di cambio molto spesso non in linea con quelli legali: a condurre l'attività illecita, a Ferrara, due cittadini di nazionalità nigeriana scoperti dai finanzieri del Comando provinciale della Guardia di finanza.

Durante una perquisizione nel negozio i finanzieri hanno trovato e sequestrato contanti per 70mila euro in banconote di vario taglio nascoste in pacchetti e buste di plastica negli arredi del locale commerciale. Ogni 'busta' faceva capo a un 'cliente risparmiatore' e tra i documenti, nel negozio, è stata trovata anche una vera e propria contabilità della gestione dei risparmi. I due gestori sono stati denunciati per attività abusiva di prestazione di servizi a pagamento.

Il loro traffico, secondo i finanzieri, è riconducibile al fenomeno 'Hawala', una sorta di sistema finanziario 'parallelo' diffuso in diversi Paesi di Asia, Africa e Medio Oriente.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24